I.C. Umberto Eco

È stata una bellissima cerimonia quella con cui il 22 novembre  l’istituto comprensivo che include la nostra scuola primaria Novaro-Ferrucci e quella secondaria Monteverdi, è stato battezzato “I.C. Umberto Eco”.

.

Ambasciatore di cultura nel mondo, professore, scrittore e studioso, Umberto Eco era legato alla nostra città ed è un onore per noi dedicargli la prima scuola in Italia.

.
L’Associazione Genitori, che appoggia la scuola in tutte le sue attività, ha contribuito a offrire l’accoglienza alla famiglia Eco, rappresentata dalla moglie e dalla figlia, e a coordinare la cerimonia che si è svolta alla presenza delle massime autorità milanesi, con la partecipazione di numerosi giornalisti e una rappresentanza dei nostri bambini, che in questi mesi hanno preparato un tributo al grande Umberto Eco, con lavori che hanno ricordato le sue opere maggiori e la particolarità della sua scrittura.
È stato un evento particolare e unico, un’esperienza formativa per i nostri bambini che da oggi hanno un “padrino culturale” di assoluta eccezionalità.

.

.

Esposizione dipinti realizzati dai bambini

Esposizione dei dipinti “SE MI SPIEGHI IO IMPARO” 

E’ una proposta di progetto che coinvolge un’interclasse che partendo dalla prima arriva in quinta

seguendo un percorso artistico in linea con il programma didattico ministeriale.

 

Questo progetto ha lo scopo di sviluppare l’osservazione attraverso lo studio dell’arte vista come uno studio accademico: il punto di partenza è il disegno che diventa il mezzo per imparare il chiaroscuro, l’ombra e la profondità. Le tecniche pittoriche diventano un mezzo espressivo e gli alunni imparano il loro utilizzo: tempere, gessi, acquarelli. La manipolazione della creta diventa l’obiettivo ultimo.

Il disegno è uno strumento pratico a disposizione di tutti noi per facilitare la comunicazione, spesso viene sottovalutato mentre può diventare un meccanismo espressivo dalle mille capacità. Ci sono diverse forme di disegno ed esso può essere utilizzato per esprimersi, trasmettere un concetto, un processo, un progetto.

Disegnare è letteralmente “lasciare una traccia” su una superficie attraverso uno strumento. Una delle particolarità dell’uomo è la capacità di filtrare il mondo, attraverso le sue percezioni, e di dar vita a delle immagini. Questo tipo di capacità si chiama intelligenza creativa.

Disegnare dal vero è imparare ad Osservareil modo in cui osserva l’artista o chi fa arte sviluppa una percezione diversa del modo quotidiano di vedere le cose e le difficoltà.

Erica Ponzellini Laboratorio d’Arte

 

Esposizione dei dipinti FRONTEVERSISMO 

realizzati dai bambini delle terze elementari durante i workshop iniziati l’8 marzo 2018

 

I dipinti fronte/verso esposti nell’atrio e corridoio della Scuola Primaria Novaro – Ferrucci I.C.S Umberto Eco, sono stati realizzati da circa 200 bambini delle terze elementari che hanno partecipato al laboratorio d’arte gratuito in collaborazione con l’avvocato e pittore di fama internazionale GIUSEPPE SINISCALCHI, fondatore del Movimento Artistico, Culturale E Filosofico Fronteversismo.

All’esito di qualche spiegazione e proiezione di carte da pacchi macchiate casualmente – nonche’ di esempi di opere Fronteversismo e di alcuni dipinti originali con effetto di fluorescenza – i bambini hanno poi svolto in breve tempo (circa un’ora) esercitazioni pratiche dipingendo su macchie casuali fatte dall’artista sul fronte delle carte da pacchi, seguiti dalla responsabile e coordinatrice del laboratorio d’arte, signora Caterina Abbondanza, nonche’ dalle maestre coinvolte, completando successivamente a loro fantasia anche il verso.

I Workshop FRONTEVERSISMO verranno ripetuti anche nel corso dell’anno 2019 con le nuove classi terze.